Miglior mutuo per fotovoltaico: come sceglierlo?

Ormai la nuova frontiera di materie prime sembra essere nel campo dell’energia rinnovabile e in particolare nel fotovoltaico. Chi non ha mai pensato di sfruttare il fotovoltaico per guadagnare e o risparmiare in bolletta? Oggi sono numerosissimi e vantaggiosissimi gli incentivi proposti dallo stato, tuttavia la spesa per l’installazione di questi impianti sembra tuttavia abbastanza elevata e non tutti i possibili interessati sono in grado si sborsare una cifra adatta all’acquisto e all’installazione dei pannelli. Il settore del fotovoltaico in questo momento gode di ulteriori agevolazioni oltre a quelle statali, gli istituti di credito nell’ultimo periodo garantiscono nuovi prestiti tali da darci la possibilità di installare i nostri pannelli il prima possibile sia in campo privato che aziendale. Proprio per questi motivi si è sempre alla ricerca del miglior mutuo disponibile. Le banche attualmente propongono prestiti a zero spese, tuttavia il termine “zero spese” non equivale a dire gratis. Il prestito viene stabilito in collaborazione con l’istituto bancario di riferimento che ci indicherà tutte le modalità stabilite dallo Stato italiano e dall’istituto di credito in merito a questa particolare pratica. Il mutuo per il fotovoltaico è considerabile a “zero spese” nel caso in cui riuscissimo a coprire con i ricavi dell’impianto fotovoltaico le singole rate del nostro mutuo stipulato con la banca interessata in moto tale da escludere qualunque perdita di denaro. Questo mutuo dedicato unicamente al fotovoltaico oltre a sfruttare i ricavi dell’impianto da noi installato per finanziale le rate mensili concordate con l’ufficio di prestito, oltre a risparmiare sulle rate del mutuo possiamo anche ricavare piccoli e medi risparmi in bolletta grazie al nostro impianto di pannelli solari; risulta ovvio che una volta estinto il mutuo da noi pattuito i ricavi dell’impianto saranno fonte di risparmi e guadagni sempre in aumento grazie al nostro investimento efficace e conveniente. Oltre alla tipologia di prestito di cui abbiamo appena parlato, le banche ci mettono a disposizione un ulteriore tipologia di pratica a nostra disposizione, ovvero un mutuo per il fotovoltaico con tassi agevolati. Le migliori offerte di questa tipologia hanno la caratteristica di poter essere rateizzate dai sei fino ai trenta anni. Tali offerte vengono calcolate in base al peso sull’istruttoria e sul TAEG, ovvero il tasso di interesse calcolato in baso al portafogli del cliente in esame. I tassi sono fortemente convenienti, per chiunque e per qualunque tipo di tasca e di investimento che si vuole mettere in cantiere. Ad esempio la Banca Etica propone un tipo di mutuo variabile o fisso, garantendo una cifra adatta a coprire il cento percento della spesa totale la quale può essere restituita in dieci anni, Banca Etica trattiene l’uno percento di spese di istruttoria che possono variare da duecentocinquanta euro fino ad un massimo di milletrecento euro. Cosa aspettate ad acquistare il vostro impianto?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *